La Sicilia e il valzer di nomine di Marco Lupo

  • 18 febbraio 2015
  • 222 visualizzazioni

Qualche giorno fa nelle Aule consiliari della Regione Lazio si è assistito, verosimilmente in maniera illegittima, alla ratifica della nomina di Marco Lupo alla direzione dell’ARPA Lazio.

Non entrando nel merito di quanto avvenuto – di cui si stanno occupando egregiamente i consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle -, la notizia mi lascia basita per un’altra motivazione: Crocetta da circa un mese ha nominato Marco Lupo sia Direttore Generale del Dipartimento Ambiente dell’Assessorato regionale che soggetto attuatore per la realizzazione degli interventi di mitigazione per il dissesto idrogeologico.

Lupo ha dichiarato di aver rinunciato all’incarico presso l’Assessorato siciliano il 5 febbraio 2015 e di non aver ricevuto il nulla osta dalla Regione Lazio per essere soggetto attuatore sul dissesto idrogeologico.

Ovviamente adesso cercheremo riscontro alle affermazioni di Lupo e siamo in attesa di capire quale sia il destino di ruoli chiave della macchina regionale che sono scoperti.

Intanto domani il Ministro dell’Ambiente Galletti sarà audito in commissione alla Camera dei Deputati. Gli domanderemo chiarimenti proprio sull’operato di Marco Lupo nella sua precedente esperienza di commissario per l’emergenza rifiuti e per le bonifiche in Sicilia. Per legge aveva l’obbligo di presentare un rendiconto del proprio operato e di come erano state spesi i soldi pubblici. Nonostante numerose richieste – formali ed informali – ed atti parlamentari, tutto tace.

Articoli

Più letti

Mi occupo di...

Menu