Le strade ed autostrade Siciliane all’attenzione dell’ANAS da parte del M5S!

  • 13 gennaio 2016
  • 431 visualizzazioni

PIANO PLURIENNALE ANAS 2015-2019: UNA POLITICA DI RILANCIO E SVILUPPO DEL COMPARTO INFRASTRUTTURALE STRADALE DELLA REGIONE SICILIANA

8B73F3E5-E00F-11

13 gennaio 2016

Il Mezzogiorno e, in particolar modo, la Regione Sicilia convivono, ormai da decenni, con una drammatica quanto inaccettabile situazione di emergenza del comparto stradale che, ad oggi, non può più essere tollerata: gli smottamenti, i crolli e le interruzioni di autostrade, strade statali e strade provinciali non fanno che confermare l’inadeguatezza, ed in qualche caso l’assoluta carenza, degli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle opere infrastrutturali.

Permane un significativo gap infrastrutturale tra le varie aree del nostro Paese ed il Mezzogiorno, nonostante i buoni propositi delle Istituzioni Nazionali e Locali ed il sostegno derivante dall’utilizzo degli strumenti finanziari della Politica di Coesione dell’Unione Europea, appare ancora oggi penalizzato e fortemente in ritardo rispetto alle Regioni del Centro-Nord.

E’, pertanto, indispensabile avviare un serio confronto sul tema della manutenzione straordinaria in Sicilia e sulle possibilità di rilancio di un territorio che presenta innumerevoli potenzialità dal punto di vista economico e sociale.

In ordine a questi profili, in data 29 luglio 2015, le Commissioni Parlamentari VIII e IX della Camera dei Deputati hanno approvato una mia risoluzione inerente al tema dell’efficienza e della manutenzione delle infrastrutture di trasporto in Sicilia.

http://aic.camera.it/aic/scheda.html?numero=8/00129&ramo=CAMERA&leg=17

Il Piano pluriennale ANAS 2015-2019, destinando ben 12,8 Miliardi di Euro al Sud ed alle Isole – pari al 63,4 % dei 20,2 Miliardi disponibili – sembra, a tal fine, volersi muovere verso una concreta politica di rilancio e sviluppo del comparto infrastrutturale del Mezzogiorno; il Contratto di Programma ANAS 2015 prevede ben 42 interventi in Sicilia per oltre 127 Milioni di Euro, di cui 6 riguardanti la manutenzione straordinaria (sulla A19, la SS115quater e la SS115), per investimenti complessivi pari a 68,4 Milioni di Euro.

In considerazione degli atti di sindacato ispettivo che sono stati depositati in questi mesi in Parlamento ed alla luce della attività politica svolta dal M5S in materia di infrastrutture e di gestione del territorio, ho proposto – di comune accordo con gli altri parlamentari siciliani del Movimento – al Presidente di ANAS, Gianni Vittorio Armani, di organizzare un incontro per definire, anche con la collaborazione della Regione e delle altre Istituzioni Locali, un ordine di priorità delle varie opere di manutenzione stradale straordinaria previste per l’Isola al fine di impiegare in modo efficiente tutte le risorse disponibili e di intervenire con tempestività nelle zone che presentano maggiori criticità.

Proprio nella giornata di ieri ci è stato comunicato che il Presidente Armani è intenzionato ad accogliere il nostro invito (e faremo un incontro a metà febbraio…vi terremo informati) impegnandosi, in tal senso, a rendersi parte attiva per superare in maniera concreta le emergenze che riguardano le infrastrutture della Regione Sicilia; riteniamo, peraltro, che sia assolutamente necessario, al fine di favorire una corretta e razionale gestione del territorio, prevedere maggiori investimenti per il contrasto ai fenomeni di dissesto idrogeologico – decisamente numerosi nel nostro Paese ed, in particolare, nelle Regioni del Meridione – che, ad oggi, rappresentano non solo un pesantissimo fardello di carattere economico ma, soprattutto, una seria minaccia alla sicurezza della collettività.

Ci appelliamo, pertanto, al senso di responsabilità delle Istituzioni centrali e periferiche che, troppo spesso nel corso di questi anni, si sono dimostrate non particolarmente sensibili ai temi della pianificazione territoriale ed infrastrutturale, della previsione e prevenzione dei rischi, nonché del contrasto e superamento degli stati di emergenza.

Come Movimento 5 Stelle continueremo a vigilare e a svolgere, trasversalmente ed a più livelli, la nostra azione di proposta a cominciare proprio dalla riunione con il Presidente Armani che auspichiamo possa tenersi il prima possibile!

In allegato la Lettera al Presidente ANAS, Ing. Gianni Vittorio Armani

 

Articoli

Più letti

Mi occupo di...

Menu