Apriamo il 2017 con altre 2 ordinanze, evidentemente le precedenti 29 ordinanze emergenziali del 2016 non sono bastate.

  • 2 febbraio 2017
  • 627 visualizzazioni

Comunicato Stampa:

La conferenza stampa del presidente Rosario Crocetta rasenta il ridicolo giacché, dopo quasi cinque anni di Governo regionale, emana le ennesime ordinanze. Su questo, ma non solo, ci piacerebbe sapere cosa ne pensa il Ministro Galletti. Per esempio vorremmo conoscere il giudizio di ottemperanza del MATTM rispetto agli impegni presi – e secondo noi disattesi – contenuti nell’ordinanza 5/Rif (e successive) del 7 giugno 2016 poiché quel provvedimento fu emanato proprio “grazie” all’accordo tra Galletti e Crocetta. Tale questione è stata già posta dalla sottoscritta attraverso una interrogazione a risposta immediata discussa in Aula il 20 luglio 2016. In quell’occasione il Ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Enrico Costa, ci rassicurò che, insieme al Ministro dell’Ambiente, avrebbe monitorato sull’attuazione della citata ordinanza. Appare ovvio, anche alla luce dell’odierna conferenza stampa di Crocetta, come questo controllo da parte dei ministeri non ci sia stato. Proprio per questo, nei prossimi giorni, presenteremo una nuova interrogazione ai ministri competenti. Infine, in merito alle due nuove ordinanze firmate oggi, c’è da sottolineare come la governance per la gestione dei rifiuti in Sicilia sia fallita economicamente ed in termini di pianificazione. Nominare nuovi commissari al fine di superare lo stallo impiantistico – come si appresta a fare il presidente Crocetta, dopo quasi cinque anni di Governo regionale – è l’ennesimo tentativo emergenziale di uscire da un sistema discarico centrico. I fatti però sono altri: Crocetta ha fallito, insieme alle sue inutili ordinanze.

Per questo Governo il tempo è scaduto!

Articoli

Più letti

Mi occupo di...

Menu